SATELLITE SPENTO SULLA A3 (3)

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/08402 CAMERA
TESTO ATTO
Atto Camera
Interrogazione a risposta scritta 4-08402
presentata da WALTER TOCCI mercoledì 17 dicembre 2003 nella seduta n.403
TOCCI e MINNITI. - Al Ministro dell'interno. - Per sapere - premesso che:
sull'autostrada Salerno-Reggio Calabria è stato installato un sistema di controllo satellitare, gestito dalla società
Telespazio, e finalizzato alla regolazione del traffico, alla sicurezza stradale, nonché a obiettivi di ordine pubblico;
il sistema fu realizzato quattro anni fa sull'onda dell'emozione per l'omicidio del bimbo Nicholas Green nel corso di una
rapina;
in questi anni il sistema ha ottenuto ottimi risultati soprattutto nella limitazione di fatti criminosi;
dal mese di luglio 2003 il sistema è stato spento per mancanza di fondi di gestione (circa 2 milioni di euro l'anno);
tenere spento un sistema tecnologico frutto di un investimento pubblico costituisce un'incomprensibile dilapidazione di
risorse pubbliche;
il pericolo di azioni terroristiche e la più generale attività di contrasto nei confronti della criminalità dovrebbe suggerire
la piena utilizzazione degli strumenti tecnologici di controllo che sono nella disponibilità delle forze dell'ordine -:
se il Ministro intenda assumere opportune iniziative affinché sia risolto rapidamente il problema, reperendo le risorse
finanziarie necessarie per il finanziamento del sistema di controllo satellitare. (4-08402)

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/08402 CAMERA
RISPOSTA ATTO
Atto Camera
Risposta scritta pubblicata lunedì 16 maggio 2005
nell'allegato B della seduta n. 626
all'Interrogazione 4-08402 presentata da TOCCI
Risposta. - Con decorrenza dal 1 luglio 2003, sono stati revocati i servizi di esercizio e manutenzione del sistema di
controllo satellitare sul tratto calabrese dell'autostrada Salerno-Reggio Calabria, realizzato con i fondi del Programma
operativo nazionale «Sicurezza per lo Sviluppo del Mezzogiorno d'Italia» che assicurava solo il controllo di parcheggi,
di aree di sosta e di accesso autostradale.
La disconnessione del servizio «VSAT» è dipesa dalla constatazione che il costo annuo non era proporzionato all'
effettiva utilità del servizio.
Il dipartimento della pubblica sicurezza di questo ministero ha, pertanto, progettato un nuovo sistema di monitoraggio
e di sorveglianza dell'autostrada Salerno-Reggio Calabria, che estende il controllo anche ai veicoli in transito, oltre
che ai parcheggi, alle aree di servizio ed agli accessi autostradali.
Nelle more è stato disposto il ripristino dei collegamenti radio tra le pattuglie della polizia stradale e le sale operative
dislocate sul territorio.
È previsto, altresì, un nuovo sistema satellitare molto più potente rispetto a quello precedente e in grado di assicurare
le comunicazioni di dati tra le aree di servizio e le sale operative della polizia stradale; attraverso queste ultime i dati d'
interesse saranno poi trasmessi alle questure e alle sale operative delle altre forze di polizia.
La copertura satellitare sarà acquisita in proprietà dall'amministrazione della pubblica sicurezza, secondo una formula
innovativa che consentirà di ridurre notevolmente i costi di esercizio: resta peraltro da concordare la procedura presso
la Commissione europea che ha manifestato alcune perplessità circa l'ammissibilità della spesa.
Sono già state avviate le procedure, previste dai Regolamenti comunitari, per il finanziamento - una volta considerata
ammissibile la spesa dall'Unione europea - del progetto in questione, attingendo ai fondi del Programma Operativo
Nazionale «Sicurezza per lo Sviluppo del Mezzogiorno d'Italia».
Le caratteristiche della progettazione corrispondono ai canoni più avanzati delle tecnologie al momento disponibili e
costituiscono - ci si augura - un modello replicabile in altri contesti.
Il Sottosegretario di Stato per l'interno: Alfredo Mantovano.


Si notano alcune cose
tra la presentazione dell' interrogazione e la risposta del governo passano 17 mesi...
la risposta del sottosegretario Mantovano è incongrua.Prima afferma che il sistema saltellitare Vsat è stato spento perchè il costo era considerato non proporzionato alla sua utilità, poi afferma che il ministero dell' interno acquisira in proiprietà un sisteama di controllo più potente e più efficace.....(.meno costoso?....)
La realtà è che ora la Salerno-Reggio Calabria è ritornata terra di nessuno solo perchè non si è ritenuto degno il problema della sicurezza dei cittadini.
E' questo da un governo che si dice paladino della sicurezza è uan vergogna.
Come blog invieremo email a tutti i parlamentari, riferendo chi risponderà semmai dovessimo riceverne ( abbiamo i nostri dubbi!), inoltre invitiamo a chi si presenterà alle prossime elezioni di farsi carico del problema anche per onorare la morte di un bambino innocente che in Calabria era venuto in vacanza.

Commenti

Gaetano Filangieri ha detto…
La ragione principale della RASSEGNAZIONE delle nostre genti è dovuta al fatto che dall'unità d'Italia è abituata ad ascoltare promesse non mantenute, belle parole puntualmente disattese. Non ritrovando più quella "nobiltà d'animo" che, pure in un sistema ancora pesantemente simil-feudale, era loro consueta ritrovare nei "signori". Si sono perciò chiuse nel loro "particulare", disinteressandosi alla nuova dinamica democratica, lasciando però così campo libero ad una politica predatoria ed impunita.

La tua iniziativa, Fortunato, va quindi nella direzione del risveglio di questo senso civico su problemi concreti e tangibili, senza paura di dire "il re è nudo" al cospetto di quegli stessi politici che periodicamente bussano alla nostra porta e chiedono il nostro voto.