Un ragazzo antico di calabria




Un ragazzo antico di calabria <=====


Ricordo il barroccino di frutta e verdura
incorticato stabile all'angolo del corso,
lupini, fichi d'india, angurie scintillavano
lasciandosi mangiare da gli occhi dei ragazzi.


Erano gli anni della pasta con le alici,
del falco pecchiaiolo di passo in aspromonte,
delle ginocchia nude grattuggiate e luride,
del gracidare sordo dei bufoni nello stagno.


La processione estiva con l'astile in testa,
sfilava tra le case abbarbicate e scarne,
nell'aria impregnata di ricotta stagionata.


Soltanto il barbugliare uguale del torrente,
riporta a quel ragazzo antico di calabria,
un piccolo confetto d'anicino nelle tasche.

by


eby

tratto da it.arti.poesia

Commenti