19 febbraio, 2008

CIRO' MARINA (KR) - SI PASCOLA ANCHE IN DISCARICA



IL CORPO FORESTALE DELLO STATO DENUNCIA UN ALLEVATORE.

Una discarica adibita a pascolo per bovini, questo è lo scenario in cui si sono imbattuti gli agenti della forestale nel corso di un controllo.

Che una mandria di bovini pascoli all’interno di un recinto, sembrerebbe cosa del tutto normale se non fosse che quel recinto delimita la discarica comunale dismessa e mai bonificata, utilizzata dal comune di Cirò Marina, fino a pochi anni addietro, per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani.

Gli uomini del Comando Stazione del Corpo Forestale dello Stato di Cirò, durante un servizio teso a monitorare l’effettiva chiusura delle discariche comunali dismesse con pregressa ordinanza del commissario delegato per l’emergenza ambientale in Calabria, hanno accertato, con non poco stupore, la presenza di una mandria di oltre 40 capi di bovini adulti, di razza podolica, che pascolavano liberamente, rinchiusi, all’interno dell’area dell’ ex discarica comunale di rifiuti solidi urbani, del Comune di Cirò Marina.

Gli agenti della forestale si sono subito resi conto della gravità del fatto, non tanto perché la condotta messa in atto dall’autore mediante l’introduzione degli animali nell’area comunale, raffigurasse i reati di pascolo abusivo, invasione di terreno comunale e danneggiamento, ma soprattutto per il reato di maltrattamento degli stessi animali ed i possibili danni alla salute pubblica, in considerazione del fatto che i medesimi animali sono stati osservati mentre brucavano l’erba cresciuta spontaneamente sul terreno che ricopre i rifiuti e si abbeveravano dell’acqua contenuta in alcune pozze, createsi sull’anzidetto terreno.

Gli accertamenti eseguiti dagli inquirenti della forestale, attraverso la rilevazione del numero di marca identificativo apposta sui padiglioni auricolari dei bovini e le successive indagini, hanno permesso di risalire all’attuale detentore degli animali al pascolo, identificato in D.L. di anni 51 di Cirò, per il quale è subito scattata la denuncia, in stato di libertà, per i reati di maltrattamento di animali, introduzione in fondo comunale, pascolo abusivo, invasione di terreno e danneggiamento.

In relazione a quanto è accaduto, per gli accertamenti sanitari di competenza, sono stati informati gli uffici dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Crotone e Cirò Marina.

Analogamente è stato informato il comune di Cirò Marina, al fine di intraprendere tutte le iniziative necessarie per scongiurare possibili altri accessi all’area da parte di persone ed animali per la salvaguardia della salute e della incolumità pubblica.-

1 commento:

Melina2811 ha detto...

Questi sono gli interventi di polizia che più mi piacciono, anni fà a Lamezia Terme fecero chiudere un numero altissimo di frantoi per scarico abusivo. A Cirò invece si fà pascolare nelle discariche.... Ma dove siamo arrivati??