15 marzo, 2008

CALABRIA ORA - MONTEBELLO IONICO (RC) UN OSSERVATORIO PER L'AMBIENTE


di

Fortunato Vadalà

Dopo lo scontro , il confronto.

Si potrebbe riassumere cosi il senso di un comunicato stampa dell’assessorato all’ambiente della provincia di Reggio Calabria relativo alla vicenda della centrale a carbone che la SEI S.pA ha in progetto di realizzare nel territorio del comune di Montebello Jonico. L'assessore Giuseppe Neri, confermando la sua assoluta contrarietà alla realizzazione dell’ opera, si farà promotore di un insieme di iniziative che mirano a creare un confronto chiarificatore con la multinazionale svizzera, coinvolgendo tutti i soggetti a vario titolo interessati, al fine di illustrare le ragioni politiche, le osservazioni tecniche e scientifiche contenute in numerose relazioni giunte in assessorato e contrarie alla centrale a carbone. Sull’argomento verrà convocato un consiglio provinciale aperto per approfondire le ipotesi di sviluppo alternativo che sono state redatte o che potrebbero concretamente profilarsi per il territorio di Saline Joniche.

“L'obiettivo dell'assessore”- si legge nel comunicato stampa “è quello di acquisire una conoscenza dettagliata del progetto e delle attività già avviate al fine di superare la fase dei “si dice” e dei dibattiti a distanza e creare un osservatorio permanente che permetta di non abbassare mai la guardia e funga da raccordo per le proposte alternative”.

“Non è accettabile che si sacrifichi il diritto alla qualità della vita in nome di un presunto sviluppo che dia sollievo al dramma della disoccupazione nel territorio reggino” afferma la nota dell’assessorato provinciale all’ambiente, il quale vuole realizzare a Saline e in tutto il territorio provinciale uno “sviluppo sostenibile” cercando di valorizzare le naturali potenzialità dei luoghi sfruttando sia gli investimenti comunitari e coinvolgendo gli investimenti privati.

“In questo quadro si collocano le varie iniziative,che puntano ad incentivare il ricorso a tecnologie di energia rinnovabile, allo smaltimento in sicurezza di rifiuti pericolosi e a politiche efficaci di risparmio energetico.

Una svolta sicuramente positiva in una vicenda in cui tutti hanno fatto a gara per gridare il proprio no ad un progetto del quale, ad oggi, nessuno sembra avere una conoscenza approfondita, la quale è necessaria per cogliere appieno tutti gli aspetti relativi alla salute pubblica.

Il bisogno di posti di lavoro in un’area come quella di Saline Joniche è fortemente sentito, per cui prima di respingere un progetto che ne potrebbe dare una risoluzione definitiva è bene conoscerne i particolari, per cui l’ iniziativa dell’assessorato all’ambiente della provincia di Reggio Calabria risponde pienamente a questa esigenza.

3 commenti:

Câmera Digital ha detto...

Hello. This post is likeable, and your blog is very interesting, congratulations :-). I will add in my blogroll =). If possible gives a last there on my blog, it is about the Câmera Digital, I hope you enjoy. The address is http://camera-fotografica-digital.blogspot.com. A hug.

Melina2811 ha detto...

stò facendo un giro a salutare gli amici di tutti i blog da me preferiti e ad augurare Buona Pasqua. Ciao da Maria

Anonimo ha detto...

Ciao... approdo per caso su questo blog e sono una corregionale :)
Oltre agli auguri per una Santa e Felce Pasqua, vorrei augurarvi di ricevere sempre più visite ma, specialmente, di poter essere commentati. E' un blog interessante, serio e, come direbbero molti, "impegnato". E' davvero un gran peccato che, anche quì, su Internet, dove vince l'anonimato, l'omertà continui a recare la sua sgradita compagnia.