IL FILO SPEZZATO




Questa sera a Condofuri (RC) c'è stato un incontro dibattito con l'Onorevole Maria Grazia Laganà Fortugno.
Ho fatto un intervento nel quale ho raccontato di come abbia già vissuto a ciò che il Partito Democratico vuole essere e intende realizzare.
Nella mia breve stagione di impegno politico dal Febbraio all'Ottobre del 2005, da semplice esponente della società civile partecipai alle primarie di quell'anno in veste di vicepresidente del seggio della cittadina in cui risiedo.
Esperienza breve, non per mia volontà, ma per il realizzarsi di un tragico destino che porto alla scomparsa del principale fautore del progetto a cui partecipavo: il compianto onorevole Francesco Fortugno.
Ho voluto raccontare la mia esperienza e chiesto che mi si diano motivazioni a ricominciare l'impegno.
L'idea che ho di politica è lontana da una precisa parte politica del nostro Paese.
Chi si candida a governare, secondo me, non può avere il controllo totale dei Media.
D'altro canto non è che dalla parte opposta c'era di che stare allegri.
Da questa sera comincia un periodo di osservazione e attenzione, che, spero, possa portare ad una nuova fase di partecipazione.

Commenti

Melina2811 ha detto…
A mio avviso è una grande donna. Ciao da Maria