14 aprile, 2008

INFORMAZIONE


Nella questione a cui si riferiva questo post è mancata l'informazione da parte degli organi dell'amministrazione pubblica, che è quella fondamentale in situazione di allarme per la salute pubblica.
La popolazione è stata proiettata senza rete in una situazione oscura, poiché è mancata l'informazione.
Solo il sito www.melitonline.it ( ai cui curatori vanno tutti i miei complimenti) ha seguito con completezza la questione dimostrandosi l' unico vero organo di informazione dell'area grecanica reggina.
E' stata , questa situazione intendo, ancora la dimostrazione dei danni che può fare la mancanza di cultura.Cultura del governo, della politica avrebbero imposto una informazione totale chiara sin dall' inizio per mettere la popolazione nella condizione di conoscere, capire.
Ci si è limitati agli atti strettamente necessari per salvare la forma, ma l'affissione di fogli A4 per le vie della cittadina, il diffondere di messaggi sonori non è, a mio giudizio, un modo di fare degno di un paese civile.
Fossi stato io il responsabile avrei incaricato il personale del quale è dotato l'ente ( e sarei andato io stesso) di andare casa per casa a spiegare, allo stesso modo in cui, in occasione di elezioni, la case pullulano di persone alla ricerca del fatidico voto.
Speriamo che situazioni del genere non debbano più a ripetersi, perché è inutile essere in un certo modo nel privato se poi ciò che sta attorno a te va a scatafascio e tu, vuoi o non vuoi , sei coinvolto.

Nessun commento: