22 aprile, 2008

MESORACA (KR) : SEQUESTRATA CAVA ABUSIVA – DENUNCIATO DAL CFS L’AUTORE.-



Denunciato un quarantenne di Mesoraca per esercizio di cava abusiva.


Il personale del Comando stazione di Petilia Policastro, durante un servizio di controllo del territorio, constatava il prelievo non autorizzato di materiale inerte roccioso.

La pattuglia del CfS, nel perlustrare la rinomata località del comune di Mesoraca, “Ecce Homo”, meta di molti pellegrini per la presenza di un antico santuario, accertava un prelievo di materiale inerte roccioso, che sin da subito appariva loro essere abusivo. Su una superficie di 1500 metri quadri circa di proprietà privata, all’interno della quale vi sostava un escavatore, si era concretizzata una attività di cava abusiva. Risaliti ed identificato l’autore dei lavori, F.P., 40enne di Mesoraca, operatore di mezzi meccanici, e verificata l’inesistenza di qualsiasi atto autorizzatorio, gli agenti procedevano a denunciarlo non solo per la violazione alla normativa urbanistico-ediliza, ma anche per deturpamento di bellezze naturali, considerato che l’area interessata dai lavori è tutelata in virtù di un verbale d’intesa stipulato tra il comune di Mesoraca, la Soprintendenza ai B.A.A.A.S. della Calabria ed il Santuario “Ecce Homo”, finalizzato alla salvaguardia dell’intera area circostante dello stesso Santuario.

L’ area dei lavori veniva sottoposta a sequestro penale, nominando come custode giudiziario lo stesso proprietario del terreno, che sentito dagli agenti in merito all’accaduto, risultava essere del tutto estraneo ai fatti.

Stando alla natura dei lavori, i quali comportano una alterazione sostanziale e definitiva dell’ assetto urbanistico territoriale della zona, per eseguire tali lavori bisognava munirsi del relativo permesso a costruire da parte del Comune e per l’attività di cava l’autorizzazione dall’Ente Regionale.

Dell’accaduto sono stati anche informati, per le rispettive competenze, gli uffici tecnici del comune di Mesoraca e della Regione Calabria.

Nessun commento: