20 dicembre, 2008

Il Beppe e il "Salvagente". Cantonata clamorosa del condottiero della teppaglia!


Ecco il "civile" Grillo durante uno dei suoi spettacoli(?).
Odio, livore, saccenza.
Sono questi i sentimenti, che esprimono tutti coloro i quali formano il proprio orientamento politico attingendo, quale unica fonte di informazione e formazione politica, al blog di Beppe Grillo.
Gentaglia(non mi viene definizione migliore, mi scuso per questo) che insulta, mistifica, ODIA!
E' una razza di Italioti frustrati dannosa per le sorti del Paese, poichè costoro, privi degli strumenti per formare una propria opinione, si fanno guidare da un furbastro, il quale nel suo cieco livore mina la base della organizzazione civile e religiosa del nostro Paese.
Il Beppe si riempie le tasche, e coloro che lo seguono, i quali non conoscono l'ABC del vivere civile, danneggiano le tante persone perbene, che, in silenzio, si rimboccano le maniche per mandare avanti le cose di questo disgraziato Paese.
La presunzione di essere un VATE fa prendere al Beppe delle sonore cantonate, come la sua crociata contro una rivista seria,rigorosa, inattacabile quale "il Salvagente",uno dei pochi esempi, nel nostro Paese, di giornale di servizio per i suoi lettori.
Questo è il mio pensiero, il quale non segue le mode o le convenienze, ma le idee che mi formo sulle varie questione in base al mio sistema di valori. E tu cosa ne pensi?
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

1 commento:

chicchina ha detto...

Condivido il giudizio su "il salvagente"-Grillo va bene come capopopolo rimetatore ma poi si ferma lì,perchè non tutti sono disposti ad accettare quello che popone e propina come verità santa e indiscussa.