18 maggio, 2009

Auto a metano?...ma cosa dici mai sei in Calabria!



La Calabria è una terra normale? Notizia come questa farebbero pensare di no.E la stessa situazione sussiste per troppi altri aspetti, ma i cittadini di quella regione quando daranno segnali di voler qualcosa di più per loro stessi? e i loro figli?.

Quanti in tutta la fascia interna della provincia reggina e nei limitrofi comuni delle provincie di Vibo e di Catanzaro, hanno acquistato auto a metano, da qualche mese sono costretti a tenerle in garage o, comunque, ad alimentarle con il sistema alternativo a benzina. Vanificando, così, lo scopo per il quale è stato fatto l’acquisto: Risparmiare
Tutto ciò perché l’unico distributore della zona, tra gli svincoli di Melicucco e Cinquefrondi della superstrada Jonio-Tirreno, ha chiuso i battenti.

Della delusione di questo nutrito gruppo di automobilisti si è fatto portavoce l’Ing. Edoardo Spanò di Giffone, che da alcuni mesi tenta di sollecitare i dirigenti della società Api, titolare del distributore chiuso, a riaprire l’impianto.

C’è chi ha cercato di mettersi in contatto con il Dott. Cappuccio, dirigente nazionale, e chi con il geom. Tucci, responsabile regionale. Ma i risultati non sono stati confortanti, dal momento che il distributore continua a rimanere chiuso. Fanno quindi appello ai rappresentanti politici e sindacali calabresi affinché intervengano presso la direzione nazionale e regionale dell’Api per sollecitare la riapertura del distributore, in modo che possano tornare a rifornirsi di metano.


fonte:
http://www.strill.it/

Nessun commento: