15 maggio, 2009

Cotronei(KR) CFS sequestra cava abusiva di duemila metri quadrati.Denunciato il proprietario.


Nel corso di alcuni servizi atti a prevenire e reprimere reati vari in materia eco-ambientale, e precisamente in località “Sigliate Pino di Mezzo”, in agro di Cotronei, di proprietà privata, gli agenti del C.F.S. del Comando Stazione Forestale di Petilia policastro hanno proceduto a deferire alla autorità Giudiziaria una persona identificato in A.S. di anni 72. Da indagini effettuate immediatamente è emerso che l’attività di scavo ha interessato una superficie complessiva di metri quadrati 2000 circa, comprendente una porzione di terreno boscato, dove vi erano radicate essenze tipiche componenti la “macchia mediterranea”. . Le indagini condotte dagli uomini del CFS, hanno permesso di stabilire che il materiale abusivamente prelevato, veniva trasportato per poi essere trasformato e utilizzato nel settore edilizio.
L’accertamento ha permesso di rilevare che il tutto si stava realizzando in assenza di autorizzazioni e in violazione alle leggi che regolano l’edilizia di cui al D.P.R. 380/2001 legge Regionale 23/90 – d.p.r. 128/59 e art 734 C.P.

L’area oggetto dei prelievi abusivi ha interessato una superficie complessiva di metri quadri 2.000, la quale è stata posta sotto sequestro, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

Nessun commento: