"Economia Criminale - Storie di capitali sporchi e società inquinate" di Roberto Galullo


Il libro perfetto su questi tipi di argomenti.
In modo dettagliato e documentato l'autore incrina le certezze di chi, vivendo in determinate aree del Paese, pensa che il problema Mafie riguarda altri abitanti in terre lontane
La prosa asciutta, diretta di Galullo inchioda tutti all'amara verità:Liguria, Piemonte, Lombardia, Veneto, emilia Romagna, sono terra di conquista, non da oggi tra l'altro, di Ndrangheta, in particolare, ma anche Camorra, Cosa Nostra. Quindi se vivi in quelle regioni e ti sei chiesto il perchè di tante fortune, che non trovano spiegazioni "legali" o ragionevoli devi leggere questo libro, troverai tante risposte ai tuoi interrogativi.
Dopo avere letto questo libri smetterai di pensare a San Marino sia una carnevalata di medioevale memoria, ma rappresenta un grosso ostacolo per le strategie di lotta contro il riciclaggio del denaro sporco.
Alla fine del libro ti sarai fatta una minima idea della vita nell'Inferno chiamato Calabria.
Questo libro deve essere introdotto nelle scuole come perno dei programmi di studio.
Le mafie, diceva Gesualdo Bufalino, si sconfiggono con un esercito di insegnanti, e, quindi di studenti, i quali possano acquisire la consapevolezza che tutto quello che ha a che fare con le Mafie è incarnazione del Male, perchè basato sul sangue e le sofferenze di migliaia di persone, e non c'è ambizione, amore per il denaro e della vita agiata che tenga per accettare compromessi e sorvolare su questo particolare.
Chi lo fa è un demonio ed è da combattere con ogni mezzo, ad ogni costo.

Le nuove generazioni hanno un compito, quasi, difficile: costruire una Italia libera dalle Mafie.

Commenti