18 giugno, 2006

AMICIZIA AUTENTICA




Plutarco afferma che l'amicizia autentica si misura sulla base della franchezza.


La franchezza, dice, può anche essere dolorosa, lacerante per l'amico, tuttavia essa agisce come un "disinfettante" sui suoi errori, lo aiuta a correggersi, a rendersi migliore; di contro, l'adulatore si limita a correggere storture superficiali, di poco conto, senza mirare ad una strutturale, dura ma fraterna correzione.

Lasciamo la parola allo stesso Plutarco, le cui considerazioni, chiari e puntuali, non abbisognano di alcun commento:
" La franchezza vera, propria dell'amico, agisce sugli errori, causando un dolore che però salva e guarisce, come il miele che brucia e disinfetta le ferite, utile e dolce per il resto...

Nessun commento: