16 luglio, 2006

16/07/2006 Per non dimenticare.




"…tutta la società civile, senza distinzione di appartenenza politica, e' chiamata a svolgere quel ruolo fondamentale di sostegno e di vigilanza, che non faccia avvertire quell'insopportabile senso di solitudine che può spingere all'abbandono. Ogni colpo inferto alle istituzioni colpisce tutti noi e sarebbe un errore gravissimo pensare che non sia così. Nessuno può chiamarsi fuori dalla battaglia contro la criminalità organizzata."

(16.05.05)

Francesco Fortugno


"...Lo sviluppo della Calabria, non può essere il frutto di particolarismi
e lotte di campanile, ma deve essere concepito ed attuato in modo
organico e coerente, con il coraggio e la responsabilita delle scelte, per-
chè è questo il ruolo che deve avere la politica.

I personalismi e le incapacità di chi ha mal governato, hanno portato
la Calabria ad essere la regione dei record negativi, ma non hanno
certo piegato la dignità e l'orgoglio dei calabresi, ed è questa certezza
che mi spinge a continuare nel mio impegno politico..."

(Opuscolo informativo Settembre 2006)

FRANCESCO FORTUGNO.

Nessun commento: