26 novembre, 2006

"Colpire la borghesia di Cosa Nostra"



Una notizia importante.

Cronache
26 nov 17:18
Mafia: Forgione, "Colpire la borghesia di Cosa Nostra"
MILANO - Il presidente della Commissione Antimafia, Francesco Forgione, ha ribadito che la mafia attuale non e' fatta solo di "picciotti, ma di medici, commercianti, imprenditori, politici". Si tratta, ha detto Forgione in un'intervista, di una ''borghesia mafiosa che rappresenta il punto vero di collusione con la politica e con le istituzioni''. E' a questo livello, secondo il presidente della commissione, che lo Stato deve intervenire per colpire Cosa Nostra; gli interventi non vanno attuati solo al sud, ma anche al nord Italia, specie a Milano, "dove gran parte dei soldi delle mafie vengono reinvestiti''. (Agr)

Fonte

www.corriere.it

1 commento:

Gaetano Filangieri ha detto...

Notizia fondamentale, non solo importante.
Bisogna spezzare quel legame post-risorgimentale tra alta borghesia-classe dirigente meridionale e associazioni malavitose, che ha aiutato i "fratelli d'Italia" a governare il nostro disgraziato Paese per quasi un secolo e mezzo.
E sostituire la classe dirigente con una sana, nuovamente "borbonica", ovvero fedele al sovrano, il quale a sua volta è garante in prima persona del bene del suo popolo. Garante SUL SERIO, non secondo un'ipocrita e vuota retorica.