26 novembre, 2006

GLI "ANTI-BORBONICI", DA SEMPRE, HANNO IN ODIO IL POPOLO MERIDIONALE!

Essere anti-borbonici significa essere dalla parte dei carnefici dell'Italia meridionale, significa giustificare e appoggiare quelli che l'hanno ridotta (e la riducono tutt'oggi) ad essere l'avamposto più settentrionale del cosiddetto Sud del Mondo, invece di farla (tornare a) essere "il sorriso del Signore", secondo una delle tante celebri definizioni con cui in passato fu descritto il Regno meridionale.
Essere borbonici, invece, significa amare la propria patria, le Due Sicilie, e da qui eventualmente amare l'Italia intera. Significa volere davvero, autenticamente il bene del Sud Italia, delle NOSTRE TERRE, e poi eventualmente (e perché no: sperabilmente) il bene di tutto lo stivale.

E allora, che ognuno dichiari esplicitamente da che parte sta: dalla parte neoborbonica, o dalla parte filo-risorgimentale, storicamente anti-borbonica?

Per quanto riguarda me, beh credo si sia capito sufficientemente bene da che parte sto....


(da Libero del 5/11/2006)

Nessun commento: