16 novembre, 2006




Penso che gli stupidari siano la massimi espressioni dell'italioto. Nel nostro paese si aggira una maggioranza di decerebrati che non leggono, non riflettono, non hanno capacita' di analisi. Il processo cognitivo si ferma presto, la capacità di mettersi in gioco è inesistente, si trascinano in una esistenza vegetale fove l' unica visione di cui sono capaci è la propria. La pancia piena ha prodotto guasti indicibili, non si va al di là di un sterile esaltazione dell'avere e per questa distorta concezione di valori si ricerca un benessere esteriore fondato sul niente. Si mettono debiti per mantenere il superfluo, si abitua il/la proprio/a pargolo/a al tutto e subito facile creando una generazione di frustrati e potenziali maniaci quando dovranno uscire di casa, a meno che non si abbia un parente politico che sistemi le cose. AH la politica....i nullafacenti, i parassiti e i perdigiorno sono coloro i quali leccando i piedi dei politicanti anelano ad arrivare al potere per sistemare la propria corte che da bravi feudatari del niente ci si preoccupa di coltivare sin dall'inizio, novelli pastore di un popolo sempre più bue. La crisi...tutto crisi è..poi telefonini, televisioni, macchine...di novelli angeli dell'effimero destinati ad un fallimento sotto il peso delle rate...
proliferano le scuole di danza, le scuole calcio , ma solo una scuola garantirebbe un futuro ...la scuola della terra....il sano ritorno alla zappa per tanti...
i detenuti escono, i giudici fanno comunella con i criminali, omicidi impuniit, rapine, prostituzione, droga, se sei onesto sei un coglione....
L' inferno?...NO ITALIA ANNO DEL SIGNORE 2006

Nessun commento: