11 dicembre, 2006

Andreotti: "I palestinesi vivono in campi di concentramento"

da repubblica.it
Roma, 12:13
MO: ANDREOTTI, PALESTINESI VIVONO IN CAMPI CONCENTRAMENTO
Mentre negli Stati Uniti non si sono ancora spente le polemiche sull'ultimo libro di Jimmy Carter sui rapporti tra arabi ed israeliani, Giulio Andreotti ha denunciato la situazione ai limiti della tollerabilita' in cui vivono i palestinesi nei campi profughi, da lui definiti "campi di concentramento". Bisogna avanzare ha detto intervenendo alla cerimonia per i 40 anni dell'Istituto Italiano Latino Americano, "un'offerta ai palestinesi che vivono allo sbando nei campi di concentramento per una emigrazione assistita in America Latina ed in particolare in Brasile".


Non dimentica qualcosa il sen. Andreotti (che pure in mezzo ai ciechi e ai sordi fà la figura di un profeta illuminante)?
Come dobbiamo comportarci con lo Stato sionista, per stare in pace con la nostra propria coscienza e non sentirci complici di criminali? Spostare i palestinesi in Brasile, ha più a che fare con la carità cristiana o piuttosto con la paura di fare la voce grossa coi potenti per difendere i deboli?

Nessun commento: