07 luglio, 2007

"L'industria siderurgica meridionale sforna manufatti di scarsa qualità"

A Locri il 24/06/2007, la prof.ssa Mariolina Spadaro ha spiegato che fu questo il pretesto utilizzato dai fratelli d'itaglia per affossare le industrie calabresi e napoletane nei primissimi anni di unificazione, e trasferire ogni produzione al Nord.

Per ascoltare l'audio clicca QUI

Poi, come sappiamo tutti molto bene, coloro che furono addetti a riscrivere l'intera "epopea risorgimentale" preferirono modificare la versione e svincolarsi dall'imbarazzo, raccontando alle future generazioni di italioti che il Sud era talmente arretrato da non avere affatto industrie.

Nessun commento: