31 agosto, 2007

L'AMORE TOTALE DI NATINA PIZZI



Pubblicato su Calabria Ora del 01/09/2007

Presentato a Condofuri il nuovo libro della Poetessa Natina Pizzi a Condofuri, in una serata organizzata dalla Fidapa- sezione di Melito di Porto Salvo presieduta da Gioia Naimo.

Un luogo dal nome poetico, “L’isola che non c’è”, in riva al mare ha visto articolarsi una serata magica tra le poesie piene di pathos della Pizzi, i canti grecanici della bravissima Maria Natalia Iriti,e la gioiosa partecipazione del gruppo “I folklorini di Condofuri” guidati dai maestri Lele Tringali e Franconeri Anna.

“Il titolo del libro è Afrodite”-spiega la poetessa Natina Pizzi “- poichè si tratta di una raccolta di 101 poesie di amore e il nome della dea greca dell’amore e della bellezza, esprime appieno il contenuto di ognuna di esse.Il libro è nato in pochissimo tempo nel quale ho scritto moltissime poesie. Estrapolando da esse quelle d’amore mi sono accorta che tutte avevano una stretta attinenza con la mitologia greca . alcune in maniera diretta in altre in senso metaforico”

“Quindi dall’analisi del contenuto di ogni poesia”- continua la poetessa”- ho dato il titolo ad ognuna di esse. Filo conduttore è l’amore .passionale, e quindi sofferto, poichè non si ha alcuna sicurezza in questa situazione e quindi si rimane sempre in uno stato di perenne precarietà. Un amore sofferto, ma non tragico, poichè c’è sempre in ognuno di noi l’ accettazione una realtà ben precisa: l’ amore sfuggente che non si fa mai prendere appienoL’amore quindi come catarsi dell’ umanità e fine ultimo cui anelare per elevarsi dallo stato terreno ed dare un senso alla propria esistenza. “Indubbiamente-“ conclude Natina Pizzi – “ ha pesato molto nella produzione di queste poesie le radici greche del luogo in cui ho vissuto, ma esso ha rappresentato solo l’ incipit verso un percorso che ho riempito con il mio vissuto e la mia anima”

Nessun commento: